Forestale: Avellino, indagano su furti di rame e trovano un cadavere

leo-pellegrinoAvellino, 14 nov – Gli Agenti del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Forestale – Nipaf – di Avellino, nella giornata di ieri, nel corso di indagini di Polizia Giudiziaria, coordinate dal Procuratore della Repubblica dott. Rosario Cantelmo, hanno rinvenuto il cadavere corificato di un uomo, di trentacinque anni, identificato come Leo Pellegrino.

Il decesso probabilmente è avvenuto per impiccagione, all’interno dell’Azienda Isochimica in Comune di Pianodardine (Av), la cui scomparsa è stata oggetto di trattazione nella trasmissione “Chi l’ha visto”.

IsochimicaTale azienda, dismessa da tempo, è nota come “azienda della morte”, per aver causato l’asbestosi ed il mesotelioma pleurico in centinaia di persone, che avevano inalato amianto all’interno dello stabilimento nel luogo del lavoro, sottoposto a sequestro dallo stesso Nipaf, lo scorso giugno.

Gli agenti del Nipaf hanno rinvenuto il cadavere durante lo svolgimenti di indagini correlate ai furti di rame, che si stanno svolgendo in questo periodo sull’intera provincia di Avellino.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.