Forestale: animali velenosi sequestrati a casa di un pregiudicato

forestale-viperaRoma, 6 dic – Un serpente a sonagli, una vipera dal corno, una tartaruga azzannatrice, una tartaruga alligatore e un varano, sono stati sequestrati ieri mattina dal personale del Servizio Cites Centrale di Roma del Corpo forestale dello Stato. Gli esemplari estremamente pericolosi, sono stati rinvenuti all’interno di un appartamento romano del quartiere “Boccea”, dove nei giorni scorsi la Polizia di Stato aveva fatto irruzione per trarre in arresto l’inquilino per motivi di droga.

E’ stato quindi immediatamente allertato il personale del Comando Stazione di Roma e del Servizio CITES del Corpo forestale dello Stato. I rettili velenosi sono stati recuperati e saranno consegnati oggi al Bioparco di Roma. La detenzione di questi animali è assolutamente vietata, per i privati cittadini, in quanto il morso può essere letale.

Solo qualche anno fa all’interno della Pineta di Ostia, era stato lanciato l’allarme per l’avvistamento e il ritrovamento di alcuni serpenti a sonagli, che possono raggiungere anche un metro e ottanta cm di lunghezza e 7 chili di peso. Il crotalo e la vipera dal corno, che si nutrono di roditori e altri piccoli mammiferi, uccelli, pesci e anfibi, hanno bisogno di procurarsi cibo ogni due, tre settimane e il loro morso può essere letale se non si interviene subito con la somministrazione di un siero antiveleno, che tuttavia è difficilmente reperibile nel nostro Paese.

Sull’uomo, un commerciante di animali, pende ora anche l’aggravante della detenzione illegale di animali considerati pericolosi per la salute e l’incolumità pubblica. Dai primi accertamenti sarebbe, infatti, emerso che l’indagato commerciava illegalmente questi rettili velenosi e pericolosi. Sono in corso le indagini, da parte della Forestale, per risalire alla provenienza di questi animali.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.