Forestale: ad Avellino si commemora Brigadiere caduto durante il sisma del 1980

guido-de-santisFu insignito della Medaglia d’oro al Merito Civile. Roma, 18 nov – L’Associazione Nazionale Forestali – Sezione provinciale di Avellino, il Comune di Monteforte Irpino, l’Assessorato alla Cultura della provincia di Avellino, l’Associazione nazionale vittime del dovere con la partecipazione del Corpo Forestale dello Stato di Avellino organizzano, dopo trent’anni dal suo decesso, l’evento commemorativo, ”UNA STRADA ED UN CIPPO, A MONTEFORTE IRPINO, PER RICORDARE GUIDO DE SANTIS”. L’evento verrà celebrato alle ore 10.00 del 26 novembre 2010, presso la Casa della Cultura del Comune di Monteforte Irpino (Av) con la “Cerimonia di intitolazione via Guido De Santis” e la scopertura di cippo lapideo in ricordo del Brigadiere forestale caduto in servizio in Mercato S.Severino il 26 novembre 1980 nelle difficili e drammatiche operazioni di soccorso alle popolazioni colpite dal sisma per le quali nel 2005 è stato insignito. E’ prevista la partecipazione di personalità civili, religiose e militari, l’intervento del Capo del Corpo Forestale dello Stato, del Comandante Regionale C.F.S. per la Campania, dei Presidenti della Provincia di Avellino e Salerno, di Consiglieri regionali, del Sindaco del Comune di Monteforte Irpino e di Mercato S. Severino, del presidente dell’Associazione Nazionale Vittime del dovere. Per l’evento è prevista la rappresentanza del Corpo Forestale dello Stato del reparto ippomontato.

Medaglia d’oro al merito civile
Brigadiere del Corpo Forestale dello Stato
Data del conferimento: 03/10/2005
Alla memoria

Motivazione: In occasione di un violento e disastroso sisma, sebbene in riposo settimanale, con esemplare altruismo e cosciente sprezzo del pericolo si prodigava in soccorso delle persone ferite e nella distribuzione dei viveri ai terremotati. Con tenace e coraggiosa determinazione, continuava la sua opera per vari giorni finché, stremato dalla sforzo, veniva colto da infarto, immolando la vita ai più nobili ideali di umana solidarietà. Mirabile esempio di elette virtù civiche, di generoso spirito di abnegazione e di altissimo senso del dovere. 23/26 novembre 1980 – Salerno

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.