Ferragosto sicuro, il vademecum della Forestale

forestale1Roma, 13 ago – Il Ferragosto è il periodo di vacanza per eccellenza. Giornate da passare al mare, oppure da sfruttare per un breve pic nic nel verde o un’escursione in montagna. Per tutti quelli che cercheranno un contatto con la natura, ecco alcuni consigli del Corpo forestale dello Stato per non avere problemi:

1. Programmare percorsi in base alle proprie capacità tecniche, di allenamento e al tempo che si ha a disposizione per tornare indietro;

2. Dotarsi di attrezzature idonee e curare l’abbigliamento che deve essere comodo e sportivo, con calzature adeguate come scarpe da trekking;

3. In caso di escursione lunga, portare con sé cibo e acqua per non incorrere in calo di zuccheri e malesseri dovuti alla fame;

4. Prima di iniziare l’escursione, accertarsi che il cellulare sia carico e memorizzare i numeri di soccorso e quello del Corpo forestale dello Stato 1515;

5. Se non si è pratici del posto, affidarsi a guide esperte oppure studiare l’orografia del territorio;

6. Munirsi di carte dei sentieri che si intendono percorrere, reperibili gratuitamente presso le Proloco o nelle Agenzie turistiche;

7. Lasciare detto dove si va a chi resta alla base, per accelerare in caso di bisogno, le attività di soccorso;

8. Individuare lungo il percorso punti di riferimento importanti per l’orientamento;

9. In caso di maltempo non sostare in prossimità di alberi o di pietre ed oggetti acuminati che potrebbero agire da parafulmine, ma tenersi ad una distanza di 200-300 metri. Meglio trovare riparo presso anfratti e grotte;

10. E’consigliabile accendere fuochi solo dove esistono aree appositamente attrezzate e ricordiamo che, in ogni caso, ogni fuoco è un potenziale pericolo per tutte le aree verdi;

11. Non sostare sui prati con le automobili e rimanere su percorsi asfaltati;

12. Rispettare l’ambiente non gettando carte o rifiuti dopo il pic-nic.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.