Evasione Cutrì: il Comandante generale dei carabinieri si congratula con il personale

carabinieri-cutriVarese, 14 feb – Ieri pomeriggio, il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Generale di Corpo d’Armata Leonardo Gallitelli, si è recato presso il Comando Provinciale di Varese dove, ricevuto dal Comandante Interregionale “Pastrengo” Generale di Corpo d’Armata Vincenzo Giuliani, ha incontrato il personale impegnato nell’operazione che ha consentito la cattura dell’ergastolano Domenico Cutrì, nonché il fermo sia di tutti i componenti del gruppo di fuoco che ne hanno permesso l’evasione che dei fiancheggiatori che lo hanno protetto nei giorni di fuga.

Il Comandante Generale si è complimentato con i Carabinieri dei Comandi Provinciali di Varese e di Milano, del ROS e del GIS per la «straordinaria capacità investigativa, la professionalità e lo spirito di servizio evidenziati nelle serrate e complesse indagini che hanno consentito di assicurare alla giustizia un pericoloso sodalizio criminale testimoniando, ancora una volta, con forza, la risposta pronta ed efficace dello Stato».

Il Cocer dell’Arma: “carabinieri caposaldo insostituibile”

«Questo organismo – si legge in una nota della Rappresentanza militare – esprime pieno apprezzamento a tutti i carabinieri che hanno collaborato all’arresto del latitante Domenico Cutrì e dei suoi fiancheggiatori, assicurando nuovamente alla giustizia un malvivente violento e spietato. Sinergia tra i reparti, tecnica, professionalita e dedizione al lavoro da parte dei militari dell’arma, hanno permesso che Cutrì e la sua banda cessassero ogni ulteriore attività criminale».

«Piccole e grandi operazioni giornalmente svolte dai carabinieri a favore della comunità italiana e internazionale, pongono l’Arma dei carabinieri come caposaldo insostituibile sia nella lotta alla criminalità sia al fianco dei cittadini in ogni angolo anche più remoto del paese».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.