Contratto 2008 – 2009 comparto Sicurezza e Difesa. Carabinieri: arretrati in pericolo

CARABINIERI02GAnche i sindacati di polizia protestano. Roma, 29 ott – Pubblichiamo una nota dei rappresentanti di base dei carabinieri dell’Abruzzo, i quali prospettano uno scenario preoccupante relativo agli arretrati previsti dal recente rinnovo contrattuale 2008 – 2009.

Signor Presidente, Signori delegati del CO.Ba.R. Carabinieri Abruzzi con l’odierna mozione partecipiamo quanto rappresentatoci da alcuni colleghi con riferimento all’oggetto.
Di recente, il 16 settembre U.S., è stato firmato lo schema di provvedimento di concertazione per il biennio economico 2008-2009, scaturigine tra l’altro di un conto arretrati.
Fino alla scorsa settimana, allorquando era presente sul sito del C.N.A. dell’Arma un simulatore che calcolava il quantum ad ognuno spettante, voci di corridoio indicavano che lo stesso sarebbe stato erogato entro il prossimo mese di novembre 2010.
Voci, sempre di corridoio, di questa settimana indicano invece che gli arretrati saranno corrisposti in busta paga a gennaio 2011.

La questione in disamina è connessa con l’art. 9 del Decreto Legge 31 maggio 2010, n. 78 riguardo al contenimento delle spese in materia di impiego pubblico, laddove il Legislatore ha chiarito che «( … ) per gli anni 2011, 2012 e 2013 il trattamento economico complessivo dei singoli dipendenti, anche di qualifica dirigenziale, ivi compreso il trattamento accessorio, previsto dai rispettivi ordinamenti delle amministrazioni pubbliche inserite nel conto economico consolidato della pubblica amministrazione, come individuate dall’Istituto nazionale di statistica (ISTAT) ai sensi del comma 3 dell’articolo 1 della legge 31 dicembre 2009, n. 196, non può superare, in ogni caso, il trattamento in godimento nell’anno 2010 ( .. .)».

Ordunque, i Colleghi di cui in premessa temono che agendo con detta tempistica (corresponsione degli arretrati a gennaio 2011) il tutto si traduca con un danno per la base rappresentata qualora tale somma vada ad incidere sul reddito del 2011, piuttosto che su quello 2010.

Lo scrivente non disponendo di elementi per confutare il preannunciato negativo scenario, propone di deliberare con urgenza quanto segue: interessare con urgenza il Co.Ce.R., tramite il CO.I.R. affinchè gli arretrati del contratto siano corrisposti nel 2010, qualora essi erogati nel 2011 vadano ad incidere negativamente sul reddito ex art. 9 D.L. 78/2010.

pdf Leggi la delibera del Cobar Abruzzo

pdf Leggi la nota di oggi dei sindacati di polizia

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.