Catania, tenta di strangolare la compagna: fermato in tempo dai Carabinieri

auto-carabinieri-como-560Catania, 19 mag – Grazie al senso civico di un cittadino che, intorno all’una e trenta della scorsa notte ha chiesto aiuto al 112, due equipaggi del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Catania sono intervenuti immediatamente nei pressi di Piazza Montessori.

Arrivati, hanno trovato sul sedile posteriore di un’auto lì parcheggiata la vittima – 22 anni – con il volto tumefatto e il fidanzato che, non ancora soddisfatto per averla già massacrata di botte, le stringeva le mani al collo.

I Carabinieri, dopo aver sottratto la ragazza alla furia dell’aggressore, per poter estrarre il fidanzato dall’auto hanno dovuto ingaggiare una violenta colluttazione terminata comunque con l’arresto del giovane.

Trasportata d’urgenza all’ospedale Garibaldi Centro di Catania la vittima è stata riscontrata affetta da “trauma cranio-facciale con lesioni e graffi sparsi sul collo” con una prognosi di 40 giorni.

L’arrestato, un catanese di 23 anni, attenderà il giudizio per direttissima agli arresti domiciliari.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.