Carabinieri, Venezia: in occasione delle festività pasquali intensificati i controlli

carabinieri-veneziaRoma, 3 apr – Con l’approssimarsi della Pasqua, i Carabinieri del Comando Provinciale di Venezia anche in relazione a direttive della Legione CC di Padova, hanno predisposto articolati servizi finalizzati ad incrementare il controllo del territorio e garantire una maggior sicurezza a residenti e turisti.
In particolare, nell’abito ristretto del centro storico di Venezia interessato ad un massiccio afflusso turistico sono stati rafforzati i servizi preventivi in Centro storico, sia in divisa che in abiti borghesi, condotti da militari del Nucleo Natanti e della Compagnia di Venezia, supportati da quelli del Battaglione di Mestre.

Sotto il profilo repressivo, sono stati conseguiti risultati positivi: è stato denunciato un imprenditore per impiego di manodopera irregolare – due moldavi clandestini rintracciati nel corso di un controllo a un cantiere edile in uno stabile privato in via Garibaldi; sono state effettuate numerose pattuglie, tra servizi specifici e interventi, per il contrasto al commercio abusivo ambulante in centro storico, rinvenendo oltre 400 tra borse e altri oggetti di pelletteria contraffatti abbandonati da soggetti che alla vista dei militari si allontanavano, procedendo inoltre alla denuncia di 11 cittadini stranieri per ricettazione e detenzione per la vendita di prodotti contraffatti o per la loro posizione irregolare sul territorio nazionale con il sequestro complessivo di un migliaio di prodotti per un valore commerciale di oltre 10.000 euro.

carabinieri-venezia1Sono stati effettuati inoltre speciali controlli contro la pesca abusiva di molluschi in laguna che hanno portato al sequestro di 1,4 tonnellate di vongole, con la contestazione dei conseguenti illeciti amministrativi e penali e sono stati predisposti diversi controlli preventivi, diurni e notturni, alla circolazione nautica con la contestazione di qualche verbale per le più gravi infrazioni alle norme sulla navigazione, tra cui l’eccessiva velocità nella conduzione del mezzo, comportamento particolarmente grave in quanto crea serio pericolo per la circolazione acquea e danneggia gravemente l’ambiente a causa del moto ondoso prodotto, provvedendo a elevare sanzioni per circa 3000,00 euro.

Continueranno, anche nei prossimi giorni, i controlli in Centro Storico e laguna con finalità preventive e repressive, sia dei reati contro il patrimonio ai danni delle realtà commerciali residenti e dei turisti in transito, sia del commercio abusivo ambulante, oltre che contro la pesca abusiva.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.