Carabinieri: morto in Sardegna il più vecchio d’Italia, era entrato nell’Arma nel 1932

Giovanni-ArruSassari, 10 ott – E’ morto a Villanova Monteleone (Sassari), a 100 anni, il carabiniere più longevo d’Italia. Giovanni Arru aveva festeggiato il traguardo delle cento candeline il 6 agosto scorso alla presenza di parenti, amici e dei comandanti dell’Arma regionale, gen. Luigi Robusto, e provinciale col. Francesco Atzeni. Giovanni Arru era entrato nell’Arma nel 1932, a 21 anni.

Dopo aver partecipato alla Seconda guerra mondiale, nel 1954 venne congedato per infermità dovuta a causa di servizio, dopo che un commilitone della stazione di Mogoro, scambiandolo per un malfattore, esplose un colpo di mitragliatore, ferendolo al capo. Nel corso della sua carriera è stato insignito della Croce di Guerra per la campagna bellica ’43-45′ e della medaglia di bronzo concessa dal presidente della Repubblica nel 2009 per i militari deportati in Germania e della medaglia per l’anzianità di servizio.

Giovanni Arru, sposato per 62 anni con Antonia Fenu, ha avuto 4 figli maschi, ha effettuato servizio a Roma, in Sicilia, a Genova e in Francia.

E’ stato per dieci anni amministratore comunale, per cinque anni vicesindaco e assessore al turismo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.