Carabinieri: i NAS sequestrano un sito internet e sostanze anoressizzanti

carabinieri-nasRoma, 29 set – I Carabinieri del NAS di Roma, a conclusione di una complessa attività di indagine volta alla repressione del fenomeno della vendita illecita per mezzo internet di sostanze anoressizzanti ad azione stupefacente e dopante, su delega del G.I.P. Dott.ssa Donatella Aschero del Tribunale di Savona, hanno sequestrato preventivamente il forum web “forma, salute e benessere” del sito internet www.alfemminile.com e contestualmente i circa 2milioni 800mila messaggi pubblicati in questo spazio, molti dei quali rivolti a procacciare clienti ai quali veniva proposta la vendita di sostanze anoressizzanti quali fendimetrazina, clorazepato di potassio, fentermina e sibutramina importate clandestinamente dall’estero o acquistate in farmacia per mezzo di ricette false, rubate o compilate da medici compiacenti.

I militari, dopo aver monitorato per oltre un anno il sito internet, leader nel settore delle community dedicate al mondo femminile con oltre 3.700.000 utenti unici al mese e 2.800.000 navigatori occasionali, scoprivano che il forum dedicato alla “forma, salute e benessere” era di fatto utilizzato da malintenzionati come un “ambiente virtuale” utile a procacciare i clienti e cedere loro dette sostanze illegali, recapitate direttamente presso i loro domicili dislocati su tutto il territorio nazionale. Come tutte le amfetamine, le sostanze anoressizzanti, utilizzate come medicinali “antifame”, creano una grave dipendenza fisica e psicologica, agendo sul sistema nervoso centrale, aiutando a sentirsi soddisfatti dopo un pasto e a ridurre l’assunzione di cibo; possono altresì produrre effetti collaterali tali da alterare le funzionalità cardiovascolatorie in modo più o meno grave, ed in alcuni casi, in soggetti con patologie cardiovascolari pre-esistenti, possono essere anche causa di ischemie, ipertensione polmonare e scompensi cardiaci, anche con effetti mortali. Per tale motivo, con un decreto del 2 agosto scorso, il Ministero della Salute ha vietato la prescrizione medica di fendimetrazina, fentermina, amfepramome e mazindolo, mentre già dal gennaio 2010 l’AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) aveva disposto anche in Italia, a scopo cautelativo, la sospensione di vendita e di utilizzo, di tutti i medicinali a base di sibutramina.

I personaggi dediti al traffico illecito per mezzo del forum web sono stati identificati e denunciati dal NAS di Roma per i reati di cessione illecita di sostanze stupefacenti, importazione illegale di farmaci nel territorio italiano, falsità materiale commessa da privati e commercio di sostanze dopanti. Il Dr. Giovanni Battista Ferro della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Savona, che ha diretto le indagini, ha disposto altresì 34 perquisizioni, eseguite contestualmente al sequestro del forum internet, nei confronti di soggetti ritenuti ancora dediti alla suddetta attività illecita. L’indagine iniziata nel gennaio del 2010 e condotta dal NAS di Roma con l’ausilio dei NAS di Genova, Cremona e Bologna, si è sviluppata in gran parte del territorio nazionale con l’arresto di 3 persone e la denuncia a piede libero di 30; sono stati inoltre sequestrati circa un migliaio di capsule contenenti sostanze anoressizzanti e 6 apparati informatici. Il valore della merce sequestrata è di euro 50.000 circa, mentre il giro di affari del forum è stato calcolato in alcune centinaia di migliaia di euro l’anno.(AGI)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.