Carabinieri del NAS sequestrano 270 tonnellate di cereali e legumi ad un deposito di Lucca

nas3Era abusivo e in “pessime” condizioni igieniche. Lucca, 26 ott – Circa 270 tonnellate di legumi e cereali, destinati al confezionamento per la distribuzione a negozi e supermercati, ritenuti “potenzialmente pericolosi per la salute pubblica”, sono stati sequestrati dai carabinieri del Nas di Livorno in un capannone in provincia di Lucca. Secondo quanto spiegato il deposito, abusivo, versava in condizioni igienico sanitarie “pessime”: i carabinieri in una nota parlano di “massiccia presenza di escrementi di roditori e di volatili, insetti infestanti, umidità ambientale e sporco diffuso in tutte le aree, comprese quelle adibite a spogliatoi e servigi igienici per il personale”.

La struttura, estesa per circa 400 metri quadri, è gestita da una società della zona: il titolare è stato denunciato per detenzione di alimenti in cattivo stato di conservazione, il titolare della struttura. Con il Nas agli accertamenti hanno preso parte i militari dell’Arma territoriale e personale tecnico dell’Asl di Lucca. Nel deposito, abusivo in quanto la sua attivazione, secondo i militari, non è mai stata denunciata alle autorità competenti, sono stati rinvenuti numerosi sacchi di diverse pezzature (da 25 a 1.000 kg), contenenti legumi e cereali di varia natura (lenticchie, fagioli, fave, orzo, piselli e altro). Un totale appunto di 270 tonnellate di prodotti con i quali, per il Nas, si sarebbero potute ottenere oltre 500.000 confezioni. Al momento sono in corso accertamenti per individuare la provenienza della merce, il cui valore sul mercato ammonta a circa 300.000 euro.(ANSA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.