Carabinieri: celebrata a Roma la Virgo Fidelis, patrona dell’Arma

carabinieri_Virgo_FidelisRoma, 21 nov. – Viene ricordata in tutta Italia, oggi, la Virgo Fidelis, patrona dell’Arma dei Carabinieri. A Roma, presso la basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri e’ stata celebrata con una messa alla quale hanno preso parte carabinieri dei vari gradi in servizio presso i reparti della Capitale, alla presenza del Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Vincenzo Camporini, del Comandante Generale dell’Arma Leonardo Gallitelli e dei Vertici dell’Istituzione. “Cari amici carabinieri, e’ bello sapere che ci siete – ha esordito all’inizio della cerimonia religiosa S. E. Mons. Vincenzo Pelvi – coerenti per tutta la vita, anche nell’ora della prova, perche’ essere fedeli vuol dire non tradire nelle tenebre il voto che si e’ fatto. La Virgo abbracci voi e le vostre famiglie”, ha concluso Mons. Pelvi. La cerimonia di Roma e’ stata preceduta dalla commemorazione dell’anniversario della ‘Battaglia di Culqualber’ con la deposizione di una corona di alloro presso il Sacrario del Museo Storico dell’Arma da parte del Generale Gallitelli.

virgo-fidelis-carabinieri-3Con la Virgo Fidelis, oggi l’Arma dei Carabinieri celebra anche la ‘Giornata dell’Orfano’, istituita nel 1996, che rappresenta per i Carabinieri e per l’Opera Nazionale di Assistenza per gli orfani dei militari dell’Arma un’occasione di concreta vicinanza alle famiglie dei colleghi caduti. Sara’ l’occasione per consegnare, presso la Scuola Ufficiali di Roma, onorificenze dell’Omri alle vedove nonche’ borse di studio e premi agli orfani maggiormente distintisi nell’impegno scolastico. Un riconoscimento verra’ consegnato dal Capo di Stato Maggiore alla Difesa Generale Vincenzo Camporini al padre del Tenente Pittoni, ucciso durante una rapina all’interno di un ufficio postale a Pagani il 6 giugno del 2008. Il Tenente Pittoni non aveva esitato ad affrontare due rapinatori senza fare uso dell’arma in dotazione per salvaguardare l’incolumita’ dei cittadini presenti, venendo colpito mortalmente da un terzo malvivente nel frattempo entrato in azione. Al padre di Pittoni verra’ consegnata la Targa di Benemerenza Icaro, simbolo di ‘eccezionale coraggio ed esemplare sprezzo del pericolo’. (Agi)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.