Carabinieri aggrediti a Grosseto: sequestrati 500.000 euro alle famiglie dei ragazzi

bandoliera-ccGrosseto, 25 mag – Beni per 500.000 euro sono stati sequestrati al maggiorenne e alle famiglie dei tre minorenni arrestati dopo l’aggressione ai due carabinieri avvenuta il 25 aprile a Sorano (Grosseto), vicino a un rave party. Il legale di uno dei militari spiega che si tratta di un sequestro conservativo per assicurare che gli indagati possano pagare il risarcimento che potrà essere stabilito dal giudice.

In manette finirono tre minorenni – fra cui una ragazza e un ragazzo divenuto maggiorenne pochi giorni dopo – e un diciannovenne. Dei due militari uno, Domenico Marino, rischia un occhio, mentre l’altro, Antonio Santarelli, ha subito danni cerebrali. In una nota, l’avvocato Paolo Bastianini, che assiste Marino, spiega che ”con l’accoglimento dell’estensione alle famiglie della richiesta di sequestro si afferma un principio generale di responsabilità del genitore, che ha l’obbligo di vigilare sulle azioni del figlio minore delle quali può eventualmente essere chiamato a rispondere direttamente”.(ANSA) 

{nicedonate:http://www.grnet.it/donpay.gif||}

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.