Carabinieri: a Legnano prima donna comandante

Michela_Pagliara“Chi chiama resta interdetto”. Milano, 8 ott. – “Quando al telefono chiedono di parlare con il comandante e rispondo io, restano per un momento interdetti. Ma per strada mi fermano, soprattutto le persone anziane, e non si fanno problemi a raccontarmi i loro bisogni, ma anche i ricordi di tanti anni fa, magari raccontandomi di carabinieri loro amici. Ma anche questo e’ un modo di stare vicino alla gente. E a me piace”. Cosi’ in un’intervista al ‘Corriere Magazine’, Michela Pagliara, 31 anni e bergamasca, prima donna in Italia a comandare una compagnia di carabinieri. Da settembre e’ alla guida, infatti, dei 180 carabinieri che fanno capo alla caserma di Legnano, in provincia di Milano, e alle sue stazioni. “Non era un cortile qualsiasi – racconta Pagliara – quello in cui giocavo da bambina. Quando scendevo a saltare la corda con le mie amiche, attorno erano depositi, uffici e reparti della caserma di via Moscova, a Milano: eravamo tutti figli di carabinieri. Mia madre di sopra e mio padre in ufficio o per strada, ad occuparsi di anticrimine con il grado di maresciallo”. “Studiare mi piaceva, mi immaginavo un futuro da pubblico ministero o da avvocato. Tra lo stupore dei miei -conclude Pagliara – arrivata al terzo anno di universita’ ho fatto il concorso per l’ammissione: sono passata, insieme ad altre tre colleghe, in un mare di uomini. Poi, dopo tre anni alla scuola ufficiali carabinieri di Roma mi sono anche laureata in giurisprudenza, con una tesi in diritto amministrativo militare”. (Adnkronos)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.