Budrio (BO): accoltellato un maresciallo dei carabinieri durante il servizio

carabiniere-ucciso-lodiIl sottufficiale, accoltellato al collo, è in prognosi riservata. Roma, 12 set – Questa mattina a Budrio (BO) durante un normale controllo, un extracomunitario nigeriano ha aggredito il maresciallo capo Pelliccia, effettivo presso la locale stazione dei carabinieri. L’uomo – da quanto si apprende – sarebbe andato in escandescenze alla richiesta dei documenti ed avrebbe sferrato una stilettata al collo del militare che adesso si trova ricoverato in prognosi riservata.

Le condizioni del maresciallo Pelliccia sono buone, è cosciente e non corre pericolo di vita.

Il Cocer: «vergognoso continuare ad assistere impotenti al massacro di carabinieri e poliziotti»

«Ancora una volta i carabinieri, uomini dello Stato, continuano ad essere vittime dell’onda impressionante di criminalità che si vive in Italia.» Così commenta il Cocer carabinieri non appena appresa la notizia del ferimento del collega.

«La disperazione e l’esasperazione – rileva il Cocer – non giustificano simili comportamenti delittuosi e giustificano ancora meno il comportamento di un governo che non pone in essere misure tese a salvaguardare, sia gli operatori in divisa sia la dignità dello Stato. E’ indegno e vergognoso continuare ad assistere impotenti al massacro di carabinieri e poliziotti, la cui unica colpa è quella di rappresentare lo Stato in divisa».

«Questa è l’amarezza che il Cocer esprime a nome degli oltre 100.000 carabinieri rappresentati, che chiedono interventi urgenti in materia legislativa che tuteli gli operatori stessi e che garantisca la certezza della pena, al fine di essere salvaguardati da una criminalità sempre crescente a fronte di un governo analogamente impotente».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.