Bari, irruzione dei Carabinieri in una palazzina di Giovinazzo: trovati detonatori e munizioni

Carabinieri_Bari_munizioniBari, 19 mag – Continua l’incessante pressione sul territorio di tutta la provincia di Bari da parte dei Carabinieri. E i risultati non si fanno attendere. Tolti dalla strada duecento pezzi, tra munizioni e, addirittura, detonatori per esplosivi.

Questo l’importante risultato di un’operazione portata a termine nelle scorse ore dai Carabinieri a Giovinazzo. Seguendo i movimenti sospetti di alcune persone del posto, l’attenzione dei militari si è concentrata su un tranquillo condominio di via Fossato.

Uno strano via vai che si era registrato nei giorni precedenti ha indotto i militari a fare irruzione all’interno di un locale situato al piano interrato di uno stabile abitato da una ventina di ignare famiglie.

Non potevano sospettare che ignoti, a loro insaputa, avevano stipato, verosimilmente per poterne fare un pericoloso uso alla prima favorevole occasione, uno scatolone all’interno del quale i Carabinieri hanno rinvenuto non solo duecento munizioni di diverso calibro, ma anche alcuni micidiali detonatori, che vengono utilizzati per innescare cariche esplosive.

Il materiale è stato subito prelevato e messo in sicurezza dagli artificieri della Sezione Investigazioni Scientifiche CC di Bari, che ne hanno constatato l’ottimo stato di conservazione e la perfetta efficienza.

L’intervento si è reso urgentemente necessario appena avuto il sospetto che si trattasse di materiale pericoloso per la sicurezza dei condomini.

Le indagini dei Carabinieri proseguono serrate, anche attraverso mirati accertamenti balistici di laboratorio, al fine di scoprire la provenienza del materiale sequestrato e per giungere alla identificazione di chi ne aveva la disponibilità.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.