Vigili del Fuoco, CONAPO: rischio collasso nel 2016

vigili_fuoco_quirinaleBrizzi: “si dia attuazione almeno alle riforma a costo zero”. Roma, 2 lug – «I tagli lineari e la spending review hanno determinato una situazione insostenibile che rischia di portare il corpo dei vigili del fuoco al collasso nel 2016, con rischio di inefficienze nell’apparato di soccorso pubblico e nelle calamità e gravi ricadute sulla sicurezza dei cittadini. Prevediamo che i tagli alle assunzioni determineranno una carenza di oltre 4.500 vigili del fuoco in 3 anni, con la conseguente chiusura di molte sedi di servizio. Già ora siamo in difficoltà con la stagione degli incendi alle porte».

Lo denuncia Antonio Brizzi, segretario generale del sindacato autonomo dei vigili del fuoco Conapo, che, contemporaneamente, chiede al ministro dell’interno Alfano di «prendere atto del grave problema degli organici dei vigili del fuoco e predisporre con urgenza un provvedimento normativo che riequilibri l’efficienza del corpo, secondo i suggerimenti del nostro sindacato che non comportano alcun aggravio di spese a carico dei cittadini».

«Infatti – spiega il responsabile del Conapo – basterebbe destinare alle assunzioni buona parte dei cento milioni di euro che oggi, superficialmente, vengono spesi per richiamare in servizio ogni giorno oltre 4.000 precari necessari a tamponare le carenze di organico, secondo il perverso e burocratico sistema statale del “cane che si morde la coda”, che è poi l’antitesi della vera spending review».<>«Non va poi sottovalutata – aggiunge Brizzi – la nostra richiesta di istituzione per legge di un fondo per le emergenze e calamità a disposizione dei vigili del fuoco con invarianza degli oneri a carico dello Stato, per consentire di finanziare le missioni di soccorso, oggi irragionevolmente effettuate contraendo debiti a lungo termine a causa della burocrazia e nonostante i tempi di crisi e le conseguenti difficoltà per i privati. Tutte necessità di miglioramento dell’efficienza del soccorso a costo zero, proposte di riforma che da tempo il nostro sindacato ha rappresentato anche al Capo Dipartimento dei Vigili del Fuoco prefetto Tronca trovando sostanziale condivisione, e che ora ci auguriamo il governo voglia recepire con un provvedimento di legge».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.