Spending review: CONAPO ai partiti, subito emendamenti per non ridurre le assunzioni dei VVF

vigili_fuoco_quirinaleRoma, 20 Giu – “Al Partito Democratico abbiamo già manifestato la nostra netta contrarietà al taglio delle assunzioni nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, previste per il prossimo quadriennio dall’art. 14 del D.L. 95/12 sulla spending review. Questa norma rischia di portare alla chiusura di molte sedi dei vigili del fuoco e a farne le spese saranno ancora una volta i cittadini che vedranno diminuire le loro possibilità di soccorso”.

E’ quanto ha dichiarato Antonio Brizzi a seguito dell’incontro con le organizzazioni sindacali dei comparto sicurezza e vigili del fuoco, organizzato dal Forum Sicurezza del PD e coordinato dall’On.le Emanuele Fiano.

“Agli esponenti del Partito Democratico – continua Brizzi – abbiamo chiesto di adoperarsi per garantire il reintegro totale di quanti andranno in pensione, mediante il ripristino del 100% del turn over dei vigili del fuoco come anche per le forze di polizia. Difatti anche a regime l’organico dei vigili del fuoco è insufficiente rispetto alle effettive esigenze del paese sempre più flagellato da calamità. Ci aspettiamo quindi la presentazione e votazione di precisi emendamenti risolutivi”.

“Come organizzazione sindacale – conclude – siamo impegnati a sollecitare la presentazione di analoghi emendamenti anche da parte degli altri partiti sia di maggioranza che di opposizione, nonché non ci stancheremo mai di chiedere la riduzione del precariato nei vigili del fuoco che è fonte di spreco di denaro pubblico e diminuzione di efficienza, destinando le ingenti somme oggi spese alle  assunzioni stabili”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.