Sicurezza:controlli stradali, aumentano le aggressioni verso gli agenti

carabiniere-feritoIndagine ASAPS, 1.206 violenze nei primi sei mesi del 2012 (+15%). Bologna, 27 lug – Si potrebbe dire, in sintesi, che sulla strada sono ancora botte, e tante, per le forze di polizia. E’ quanto osserva l’Asaps, l’Associazione sostenitori amici polizia stradale, analizzando i dati relativi alle aggressioni ai pubblici ufficiali durante i controlli sulle strade. Nei primi sei mesi del 2012 sono state 1.206, il 15% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno prima. Tra le cause principali l’abuso di alcol e la droga, protagoniste nel 35% dei casi con 426 episodi (+34% rispetto all’anno scorso).

”La violenza sulla strada non trova argine neppure nelle divise di chi rappresenta lo Stato”, sottolinea l’Asaps. A subire il maggior numero di attacchi, ben 636 pari al 52,7%, sono i carabinieri, seguiti dagli agenti della polizia stradale, (36,2%). Tra gli aggressori aumentano gli stranieri: nel primo semestre 2012 sono state 560, pari al 46,4% contro il 37,4% dello stesso periodo dell’anno scorso. Nessun primato geografico, invece: la localizzazione geografica dell’ aggressività verso le forze di polizia vede un sostanziale pareggio tra nord e sud, rispettivamente con 446 e 442 violenze. (ANSA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.