Sicurezza: vertice dei ministri dell’Interno del G6

polizia-nocsRoma, 13 set – Immigrazione clandestina, lotta al terrorismo e alla criminalità organizzata, cybercrime. Sono alcuni dei temi al centro della seconda giornata del vertice dei ministri dell’Interno dei Paesi del G6, presieduto da Angelino Alfano, in svolgimento alla Scuola superiore di polizia. Alla riunione, giunta al suo ventesimo appuntamento e inaugurata ieri con la sessione sul femminicidio, partecipano i ministri di Italia, Spagna, Francia, Germania, Regno Unito e Polonia.

Presenti anche gli Stati Uniti e la Commissione europea. Obiettivo del forum “intensificare gli sforzi dei principali Paesi europei nella ricerca di soluzioni condivise” di alcuni dei principali nodi della sicurezza.

La giornata di oggi è articolata in quattro sessioni. La prima è dedicata alla lotta contro il terrorismo, “con particolare riferimento alla situazione di instabilità nei quadranti sud-mediterraneo, medio-oriente e Corno d’Africa”. La seconda approfondirà le problematiche legate all’immigrazione, mentre nella terza si parlerà di contrasto alle mafie, “sia sotto il profilo dell’aggressione ai patrimoni illeciti sia della prevenzione delle infiltrazioni criminali negli appalti pubblici”. Nella quarta ed ultima sessione si parlerà delle nuove frontiere della criminalità informatica. Alle 15,30, a conclusione dei lavori, è prevista una conferenza stampa. (AGI)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.