Sicurezza stradale: su 100 marchi di pneumatici solo 6 sono omologati

polizia-stradale-controlli-pneumaticiOltre il 50% degli italiani viaggia con gomme non conformi. Roma, 6 ott – Oltre il 50% degli italiani viaggia con gomme sottogonfiate o lisce o danneggiate o addirittura non omologate. Lo rileva un’indagine effettuata da Federpneus e Assogomma, in collaborazione con la Polizia stradale. Negli ultimi 6 anni, dai controlli su strada, “emerge un calo dell’utilizzo di pneumatici lisci. Dall’altra parte, però, si verifica spesso la presenza di pneumatici non omologati” spiega Roberto Sgalla, direttore della Polizia stradale. Un problema quello degli pneumatici non omologati che riguarda non solo l’Italia ma tutta l’Europa. “Su più di 100 marchi di pneumatici solo 6 sono omologati in Europa quindi credo che l’attenzione a questo aspetto sia una garanzia per un minor rischio per i nostri giovani e per tutti” spiega Marco Tronchetti Provera, presidente del gruppo Pirelli, sottolineando che “la sicurezza stradale sta proprio nel selezionare quelle marche che hanno l’omologazione”. In merito, aggiunge, “l’Europa ha approvato un provvedimento che impone, a partire dalla fine del 2012, di inserire sul pneumatico tutte le indicazioni richieste dalla comunità in termini di sicurezza e ambiente”. Da test effettuati a livello europeo, il presidente della Pirelli spiega che ad una velocità di 80 chilometri orari “la frenata degli pneumatici omologati è in 80 metri. Con un pneumatico non omologato la frenata è di 120 metri”.

Il pneumatico è, dunque, un elemento essenziale ai fini della prestazione e della sicurezza di ogni vettura. Per sensibilizzare sul tema della sicurezza stradale gli automobilisti italiani e, in particolare, i neo-patentati e gli studenti delle scuole medie superiori, Pirelli ha siglato oggi un protocollo d’intesa con il ministero dell’Interno e il ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per individuare e sostenere progetti e iniziative congiunte. La firma del protocollo è avvenuta oggi a Roma presso la Camera dei Deputati, alla presenza del ministro dell’Interno, Roberto Maroni, del ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Mariastella Gelmini, del presidente del gruppo Pirelli, Marco Tronchetti Provera, del direttore della Polizia Stradale, Roberto Sgalla, e del presidente della Commissione Trasporti della Camera, Mario Valducci. L’intesa prevede una collaborazione tra le parti della durata di almeno tre anni per lo sviluppo di progetti sulla sicurezza stradale. La sigla dell’intesa è stata accompagnata dalla presentazione del primo progetto di divulgazione e sensibilizzazione nato dalla collaborazione di Pirelli con la Polizia di Stato: un video educativo che spiega l’importanza e la centralità del pneumatico per viaggiare in sicurezza. Il video sarà distribuito nelle scuole medie superiori, pubblicato sul sito del ministero dell’Interno e utilizzato come materiale didattico dal personale della Polizia di Stato.

In particolare, i funzionari della Polizia Stradale presenteranno il filmato ai ragazzi nell’ambito delle lezioni sulla sicurezza stradale previste nelle scuole. L’immediatezza delle immagini e il linguaggio diretto sottolineano l’importanza del pneumatico ai fini della sicurezza sulle strade, ponendo l’accento sulla corretta manutenzione, sull’appropriato uso delle gomme e sulla necessità di scegliere la copertura adeguata in base alle caratteristiche dell’auto e alle condizioni di utilizzo, come per esempio i pneumatici invernali nelle stagioni più fredde. Il video sarà, inoltre, utilizzato dalla Polizia di Stato come strumento formativo per i propri operatori e nelle numerose campagne di prevenzione a favore della sicurezza stradale nelle quali il dipartimento di Pubblica Sicurezza del ministero dell’Interno è impegnato. Presentato alla Camera dei Deputati, il filmato è stato realizzato lo scorso aprile sulla Pista Pirelli di Vizzola Ticino durante un’attività di formazione rivolta agli agenti della Polizia Stradale. Il corso ha coinvolto circa 50 agenti che, affiancati dai responsabili della Sperimentazione Pirelli, hanno potuto verificare in pista e approfondire con lezioni teoriche il ruolo svolto dagli pneumatici ai fini della sicurezza passiva: stabilità del veicolo, tenuta in curva, spazi di frenata.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.