Sicurezza, manifestanti a La Russa: «preso per anni i nostri voti. Traditori!»

stabilita-poliziaL’ex ministro della Difesa fischiato ferocemente. Roma, 23 ott – Ha provato ad avvicinarsi ad uno striscione sindacale di una sigla “amica”. l’Ugl, ma ciò non gli ha risparmiato una selva di fischi e cori. «Buffone! Buffone!».

L’ex ministro è costretto ad allontanarsi, tornando dentro il Parlamento. I manifestati hanno riservato lo stesso trattamento anche a Maurizio Gasparri. Uno dei poliziotti in piazza urla: «Sono come tutti gli altri. Si stanno nascondendo dietro il governo Monti, ma i veri protagonisti sono loro! Loro hanno preso per anni i nostri voti! Traditori!» VideoRosso Video

I sindacati ricevuti da Monti

Nel frattempo i segretari generali dei sindacati del comparto sicurezza e soccorso pubblico sono stati ricevuti dal presidente del Consiglio Mario Monti mentre il comparto ha manifestato, a Roma e in altre città, “contro i nuovi tagli al settore previsti dalla legge di stabilità e contro la riforma pensionistica voluta dal ministro Fornero che costringerà poliziotti, carabinieri e militari ad andare in quiescenza in età geriatrica”.

I sundacati hanno espresso al capo del governo, si legge in una nota congiunta ancora, “tutto il malessere delle donne e degli uomini in divisa, soprattutto per i costanti tagli alle risorse, per il blocco del turn over che comporterà la chiusura di centinaia di presidi con conseguenze dirette sulla sicurezza dei cittadini e per la riforma delle pensioni che il ministro del lavoro sta portando avanti. Il presidente Monti si è impegnato a favorire una ulteriore riflessione con i ministri interessati sulle questioni sollevate in modo concreto e responsabile dai rappresentanti dei comparti sicurezza, soccorso pubblico e difesa, in vista del prossimo Consiglio dei ministri. Alla luce dell’atteggiamento possibilista del presidente del Consiglio -conclude la nota- i sindacati hanno comunque annunciato il proseguimento dello stato di agitazione finchè non arriveranno risposte concrete e soluzioni fattive per il personale in uniforme”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.