Sicurezza, Alfano: usare l’Esercito. SIULP, speriamo si riferisca solo alle vigilanze fisse

felice-romanoRoma, 17 set – «Pur comprendendo il particolare momento di difficoltà economica, che suggerisce razionalizzazione ed azione coordinata e sinergica, speriamo che il Segretario Alfano faccia riferimento all’uso dell’esercito esclusivamente per le vigilanze fisse ad obiettivi sensibili che liberano risorse di polizia e carabinieri utili per le investigazioni e il controllo del territorio».

Lo afferma Felice ROMANO, Segretario Generale del SIULP che, «portando ad esempio anche l’ultimo caso di Scampia dove l’aumento delle Forze di Polizia in servizi investigativi e di controllo del territorio hanno messo in crisi quasi irreversibile la camorra», chiede al Segretario del PDL «un chiarimento in merito sottolineando anche la necessità che, sulla sicurezza, non si può decidere sull’onda dell’emotività né per moduli indirizzati più ad apparire che all’essere».

«Conoscendo la sensibilità dell’On.le Alfano verso le Forze di Polizia, conclude Romano, sono certo che al di là dei titoli giornalistici il Segretario abbia fatto riferimento all’impiego dei militari in un’attività in cui questi colleghi sono esperti ed estremamente professionali quali la vigilanza degli obiettivi sensibili. Mi auguro, pertanto, di poter avere un confronto quanto prima in materia al fine di chiarire le posizioni nell’interesse reciproco di raggiungere lo stesso risultato a cui tutti tendiamo: salvaguardare la sicurezza dei cittadini e del Paese, anche in un momento di austerity, ma nel rispetto delle funzioni degli apparati preposti».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.