Milano, militare accoltella una prostituta cinese, arrestato

CARABINIERI-ARRESTOMilano, 10 ago – Un militare di 23 anni in servizio a Milano ha accoltellato una prostituta cinese di 49 anni ed è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio. E’ successo giovedì sera a Pero, nell’hinterland del capoluogo lombardo. L’uomo è stato notato mentre percorreva a piedi la statale Sempione con la maglietta sporca di sangue. A quanto riferiscono i carabinieri che lo hanno arrestato, il militare aveva contattato la prostituta rispondendo a un annuncio online e concordando una prestazione sessuale in casa della donna a Pero.

Secondo la ricostruzione, intorno alle 22 si è recato nell’abitazione dove la donna riceveva abitualmente i clienti ma tra i due sarebbe scoppiata una lite, forse perchè la donna voleva sottrarsi al rapporto. Il 23enne ha quindi estratto un coltello a serramanico e l’ha colpita al volto e all’addome prima di fuggire in strada dove i carabinieri in giro di pattugliamento lo hanno notato e fermato per un controllo. Inizialmente, il 23enne di origine pugliese ma residente nel comune di Pero, ha dichiarato di aver subito una rapina. Pochi minuti dopo i militari hanno ricevuto la segnalazione dell’accoltellamento della prostituta e lo hanno arrestato dopo una serie di accertamenti. L’arma è stata ritrovata in casa della vittima. Dopo l’aggressione la 49enne è riuscita a chiamare i soccorsi e si trova tuttora ricoverata all’ospedale Sacco in coma farmacologico. Non sarebbe in pericolo di vita. (AGI)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.