Internet, attacco hacker mondiale: per IBM “intelligenza aumentata” può aiutare a prevenire cyber attacchi

internet-hackerMilano, 15 mag – L’intelligenza aumentata può aiutare nel campo della cybersecurity e a prevenire i cyber attacchi, come quello che ha colpito, tre giorni fa, 150 Paesi del mondo. Ne sono convinti gli esperti di Ibm, che oggi durante la presentazione del Watson Summit Italia 2017, hanno affrontato l’argomento degli attacchi hacker.

«E’ ovvio che non si può prescindere da un investimento in sicurezza, che in alcuni casi è mancato, ma poter utilizzare uno strumento che analizzi il trend degli attacchi di sicurezza più recenti, vedere cosa accade nel mondo e allertare un responsabile della sicurezza per capire se ha seguito tutte le procedure, può aiutare», spiega all’Adnkronos Nicola Palazzo, financial services & Watson leader Ibm.

«Da più di un anno – sottolinea – stiamo istruendo il sistema a comprendere come avvengono gli incidenti di sicurezza ed a usare la terminologia giusta per supportare chi deve decidere come muoversi con informazioni contestualizzate che tengono conto degli eventi, aumentando l’accuratezza dei propri sistemi».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.