Brescia, uccide la ex moglie ed altri tre. Fermato da un carabiniere fuori servizio

posto-blocco-cc06BRESCIA, 4 MAR – Un uomo di 34 anni, Mario Albanese, ha ucciso stanotte l’ex moglie ed altre tre persone. E’ successo intorno alle 3:30 in via Raffaello. L’uomo ha sparato, in strada, prima all’ex coniuge e ad un amico della donna, uccidendoli, poi si è recato nell’abitazione dell’ex moglie, dove ha trovato la figlia ventenne della donna, che la vittima aveva avuto da una precedente relazione, ed un amico della giovane, pure lui ventenne: il trentaquattrenne ha impugnato di nuovo l’arma e non ha risparmiato neppure loro.

Ancora ignoti i motivi del gesto dell’uomo, che subito dopo gli omicidi è stato fermato, dopo una colluttazione, da un carabiniere del Nucleo radiomobile di Brescia, l’Appuntato scelto Ivano Gatti, residente a pochi metri di distanza dal luogo dei delitti. L’appuntanto successivamente è riuscito a recuperare le chiavi dell’appartamento, una delle scene del crimine. Ha aperto la porta d’ingresso e si è trovato di fronte le tre bambine di 5, 7 e 11 anni, in lacrime. ”Le ho accompagnate nel mio appartamento per affidarle alla mia convivente, che le bimbe conoscono bene, in attesa che arrivasse la squadra della questura”. ”L’ho visto diverse volte, l’ho aiutato con la batteria della macchina. Era normale vederlo qua”, racconta Gatti. ”Mario (l’omicida) mi diceva ‘mi ammazzo, fammi uccidere’, ma dopo diversi tentativi sono riuscito a togliergli la pistola”. (ANSA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.