Sicurezza: Casini, lobby trasversale in parlamento per salvaguardia interesse comune

casiniTroppe aspettative sulle ronde, impiego in citta’ non e’ lavoro dei militari. Roma, 4 nov. – ‘Sono stato in piazza contro i tagli del governo Prodi. Sono cambiati i governi, ma i tagli nel settore della sicurezza sono rimasti’. Ecco perche’, a giudizio di Pier Ferdinando Casini, e’ necessario che in Parlamento si crei ‘una lobby trasversale per cercare di salvagurdare un interesse comune.
Tutti sanno che c’e’ un problema economico oggettivo e contingente, ma e’ necessario che in Parlamento si cerchi di far capire che il tema della sicurezza deve trovare un riscontro anche durante l’approvazione della Finanziaria’.

A giudizio di Casini, ‘sia l’impiego dei militari in citta’ che il dibattito sulle ronde hanno dato l’idea che ci fosse qualcuno che viene da fuori a salvare il cittadino: questa e’ la cosa sbagliata perche’ le ronde sono state caricate di attese messianiche e l’impiego nelle citta’ non e’ il lavoro dei militari’.

Per il leader dell’Udc, poi, ‘bisogna assicurare l’effettivita’ dell’azione penale anziche’ definire nuove fattispecie di reato che il piu’ delle volte complicano i meccanismi’.(Adnkronos)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.