Servizi segreti: D’Alema, serve più trasparenza e controllo

dalemaRoma, 20 giu – Serve più trasparenza ed un maggiore controllo del Copasir sull’attività dei servizi segreti. Lo ha detto il presidente del comitato, Massimo D’Alema, sottolineando che l’attuazione della legge di riforma procede tra ”difficoltà ed ostacoli” ed occorrono alcune revisioni. La rilevanza dei poteri dei servizi segreti, ha spiegato D’Alema, ”ne impone un uso misurato ed un controllo politico penetrante cui non si possono porre sbarramenti. Ciò – ha osservato – non è accaduto per le vicende sui dossier Telecom e archivio di via Nazionale, in merito alle quali il governo ha apposto il segreto di Stato in maniera impropria”.

Il presidente del Copasir ha parlato di ”un’area enorme coperta da riservatezza, c’è la smania del segreto, una vera ossessione ed io credo invece che è interesse del Paese un’operazione di trasparenza sull’intelligence”. D’Alema ha anche lamentato che ”c’è una parte dell’intelligence militare, quella che riguarda il controllo delle comunicazioni, che sfugge al controllo parlamentare” ed ha invitato ad imitare il modello americano, ”in cui il comitato di controllo sui servizi è ristrettissimo, ma è senza alcun limite. A questo organismo devono essere fornite anche le informazioni sulle operazioni in corso”. (ANSA) style=”font-family: georgia,palatino;”>

{nicedonate:http://www.grnet.it/donpay.gif||}

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.