PSD: “Troppi suicidi tra le forze dell’ordine”

Roma, 14 set – logo-PSD“Il fenomeno dei suicidi nelle forze dell’ordine è sempre più preoccupante”: è questo l’allarme lanciato dal Psd, ovvero il Partito per gli Operatori della Sicurezza e della Difesa, una nuova realtà nata come forza politica nel novembre scorso e che a livello regionale è guidata da Massimo Labollita, poliziotto della Stradale di Bergamo. E’ lui il segretario regionale lombardo, affiancato già da quattro segretari provinciali: Luca Roffinot (Brescia), Maurizio De Lorenzo (Bergamo), Valerio Curti (Varese), con un rappresentante locale anche a a Treviglio, Ettore Lolli.

A Brescia si è svolto nei giorni scorsi il direttivo regionale del Psd, dove il segretario regionale ha comunicato di aver commissionato una ricerca per cercare di capire il “perché del preoccupante fenomeno dei suicidi nelle forze dell’ordine”. Un tema che tra i sindacati di polizia e l’ambiente del Psd è molto sentito. Sul sito del partito lo stesso Labollita scende più nel merito e critica il ministero dell’Interno, secondo il quale “il fenomeno dei suicidi non è riconducibile a problematiche di disagio lavorativo”.

labollita

Massimo Labollita – Segretario regionale PSD Lombardia

“L’incredulità mi colpisce (di fronte alle parole del ministero, ndr) – scrive Labollita – perché leggo questa risposta il giorno dopo aver appreso la notizia della tragica scomparsa del comandante della Polizia Stradale di Mantova, avvenuta come il solito con la pistola di ordinanza in caserma. In realtà il fenomeno c’è e riguarda sedi di servizio sia del Nord sia del Sud (sedi del sud Italia sono state interessate in 1 caso su 2 nel 2006, 3 casi su 7 nel 2007, 1 caso su 4 nel 2008)”.

Per il Psd si tratta quindi di un fenomeno da non sottovalutare, e possono esservi forme di stress che riguardano direttamente le persone che esercitano “professioni di aiuto”.
Il Psd è in cerca di radicamento sul territorio. In via generale esprime preoccupazione per “l’attuale fase di stallo del governo”, lamentando anche la riduzione dei mezzi e delle risorse necessario al mantenimento di un alto livello di guarda per le forze dell’ordine”. Ci sono due siti di riferimento. A livello nazionale www.posd.it A livello locale: www.psdlombardia.it. (Bergamonews.it)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.