Il Generale rimprovera De Magistris per le “4 giornate di Napoli”: «Vive su Marte»

scugnizzi3Roma, 25 set – «Ill.mo sig. Sindaco dott. De Magistris, le luminose pagine scritte da “popolo napoletano” nella resistenza all’odioso invasore, han fatto meritare, com’Ella ben sa la Medaglia d’oro al Valor Militare alla città di Napoli».

Comincia così una lettera dai toni piuttosto piccati del “Br.Gen.le paracad. A.M. dott. Giuseppe Lenzi“, Presidente Assoarma Campania e Presidente e Consigliere Nazionale ANUA (Associazione Nazionale Ufficiali Aeronautica), lo stesso che nel 2011 bacchettò l’ex ministro Ignazio La Russaper l’abbigliamento “casual” durante cerimonie militari.

La materia del contendere questa volta sono le celebrazioni per il 71° Anniversario delle “4 giornate di Napoli (28 settembre) che, a giudizio del generale Lenzi, sono state organizzate in maniera piuttosto cervellotica svolgendosi in tre distinte location: «Non dovrebbe essere la mia modesta persona a doverLe rammentare – si legge nella lettera – che in una città in cui non esiste un “piano traffico”, non un “piano parcheggi”, dove la (in)disciplina del traffico veicolare si dispiega nell’assoluta assenza di VVUU, programmare tre cerimonie in tre diversi siti cittadini, distanti fra loro alcuni Km, ma più ancora a distanza di 20 minuti una dall’altra mi autorizza a credere che Ella viva su Marte».

«Le Associazioni che m’onoro di rappresentare – sottolinea il generale Lenzi -, non dispongono di “auto blu”, men che mai di “lampeggianti e sirene”; i motociclisti “apripista” ce li sogniamo».

«Non chiederò mai a nessuno dei miei associati (ottuagenari, decorati e valorosi combattenti) di affannarsi per le caotiche vie di Napoli per inseguire tre squilli di tromba che Ella ha frettolosamente organizzato riducendo (liquidando) in soli 60 minuti celebrazioni di infinito valore simbolico in onore dei quattro “scugnizzi” caduti sulle barricate. Le ricordo chi erano quei decorati di medaglia d’Oro al V.M. alla memoria: Gennaro Capuozzo, detto Gennarino, (12 anni); Filippo Illuminato (13 anni); Pasquale Formisano (17 anni); Mario Menechini (18 anni)»

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.