Il consiglio dei ministri approva la manovra di Tremonti. Le fregate FREMM nel Piano nazionale di riforme

La-fregata-italo-francese-FREMM

Roma, 13 apr – Via libera del consiglio dei ministri al Def (il Documento di economia e finanza) e il Pnr (il Piano nazionale di riforme). Lo ha detto il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, lasciando la riunione. Il consiglio dei ministri, durato poco meno di un’ora, si è svolto nella sala del governo della Camera, durante la pausa nelle votazioni del processo breve.
Secondo fonti del governo, a maggio arriverà un decreto legge ad hoc nel quale verranno recepite le misure del piano nazionale delle riforme. Nel provvedimento, spiegano le stesse fonti, potrebbero essere inserite altre norme e potrebbe trasformarsi quindi nella consueta manovra estiva che l’esecutivo da qualche anno a questa parte vara a maggio-giugno.

Nel Pnr, alla voce “Innovazione e capitale umano” è inclusa la misura relativa ai “Progetti Fregate FREMM e Medium Armoured Vehicles (VBM)” che comporterà “l’Internazionalizzazione delle tecniche produttive del naviglio militare e dell’elettronica di comando, controllo, comunicazione e lotta; rafforzamento della conoscenza e degli skill produttivi nei settori ad alta tecnologia delle imprese italiane attaverso lo sviluppo dei programmi strategici; consolidamento per la difesa nazionale”.

Per quel che riguarda l’impatto sul bilancio pubblico si legge nel documento che “gli stanziamenti del capitolo di bilancio del MISE n.7485, istituito con LF del 2006 (n. 266/2005) per la Fregata multimissione, finanziano sia FREMM sia VBM”.

“Quanto agli importi di bilancio, la Legge finanziaria 2006 (n.266/2005) ha previsto 3 contributi:
30 milioni di euro dal 2006 per 15 anni;
30 milioni di euro dal 2007 per 15 anni;
75 milioni di euro dal 2008 per 15 anni.
La legge finanziaria del 2008 (n.244/2007, art.2 comma 181) ha previsto altri contributi che sono stati raggruppati e attualizzati. Pertanto in bilancio, sempre al capitolo 7485 risultano i seguenti stanziamenti:
280 milioni di euro nel 2009;
375 milioni di euro nel 2010;
375 milioni di euro nel 2011″.{nicedonate:https://www.paypalobjects.com/WEBSCR-640-20110401-1/it_IT/IT/i/btn/btn_donate_SM.gif||Aiuta GrNet.it}

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.