Difesa, voto unanime del Senato per definire nuovo modello

senato1Scanu (PD): porre un freno ai tagli orizzontali. Roma, 24 nov – ”Il voto unanime del Senato su una mozione riguardante la difesa rende quanto mai impellente una discussione parlamentare sulle prospettive e il futuro dello strumento militare in Italia, a partire dall’elaborazione di un nuovo modello che consenta alle nostre Forze Armate di fare fronte alle sfide dello scenario nazionale e internazionale”. Lo chiede il senatore Gian Piero Scanu, capogruppo Pd in commissione Difesa, dopo il passaggio della mozione sulla difesa sottoscritta da tutti i gruppi parlamentari. ”Le conclusioni del vertice Nato di Lisbona – sostiene Scanu – impegnano il governo ad agire. La mozione prende atto positivamente di quanto scaturito da quell’incontro. Per questo, speriamo che il governo agisca in fretta. Allo stesso modo, l’esecutivo è chiamato a esprimersi, portando al più presto in Parlamento la discussione sul nuovo modello di difesa, una richiesta da tempo ribadita dal Partito Democratico che la ritiene un punto fondante della propria azione”.
”Per far questo – conclude Scanu – occorre trovare nuove risposte alle esigenze operative che le mutate condizioni geopolitiche impongono. La cooperazione europea in tema di difesa, gli investimenti sui programmi d’armamento da mantenere, la scelta su quali programmi cancellare, sospendere o rinviare sono tutti punti su cui occorre un urgente confronto politico, senza dimenticare la necessità di porre un freno agli sconsiderati tagli orizzontali che, in un settore come quello della difesa, si riverberano drammaticamente sull’efficienza, con possibili gravi e anche tragiche conseguenze sul campo”.(ANSA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.