DIFESA: LA RUSSA, BOOM DI RICHIESTE PER MINI-NAJA

larussa5Migliaia di giovani vogliono trascorrere una parte delle vacanze in caserma – ROMA, 10 SET – E’ boom di richieste per la mini-naja, lo stage volontario nelle caserme che partira’ in via sperimentale il prossimo 14 settembre nel corpo degli alpini. E’ lo stesso ministro della Difesa, Ignazio La Russa, che della mini naja e’ stato l’ideatore, a confermarlo. ”Il numero che avevamo fissato come tetto per questa prima esperienza – ha detto infatti La Russa, intervenendo a Mattinocinque – purtroppo non e’ sufficiente a coprire le moltissime richieste che sono arrivate”. La Russa ha spiegato di tenere ”moltissimo” a questo progetto. ”Oggi non c’e’ piu’ l’esercito di leva, c’e’ solo per fortuna l’esercito professionale che fa apprezzare come eccellenza italiana i nostri soldati nel mondo. Tuttavia ci sono migliaia di giovani che vorrebbero potersi accostare alle Forze armate e ai valori che da esse promanano, senza necessariamente voler fare il militare a vita e neanche per un periodo lungo. Allora abbiamo dato vita a questa opportunita’ offrendo ai giovani uno stage, un periodo breve (15 giorni nella fase sperimentale, poi un mese) di preparazione atletico-militare che prepari anche al volontariato e che avvicini ai valori propri delle Forze armate”. Il ministro della Difesa ha spiegato che il mese della mini-naja potrebbe essere ”quello delle vacanze. Ci sono migliaia di giovani che desiderano, anziche’ andare per tutto il periodo delle vacanze scolastiche al mare o in montagna, passarne una parte all’interno delle caserme”. (ANSA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.