Caso Ruby, Maroni: fastidio per le ingiuste critiche alla questura di Milano

maroni1Roma, 23 gen – “Sosteniamo lealmente la maggioranza di cui facciamo parte ma dopo l’abbuffata di culi e tette nel caso Ruby vogliamo tornare alle cose che interessano i cittadini: chiediamo a tutti (maggioranza e opposizione) di deporre le armi della sfida quotidiana su teoremi, complotti e persecuzioni e di tornare ad occuparci a tempo pieno di quello per cui siamo stati eletti, affrontare i problemi e risolverli”.

Lo scrive il ministro dell’Interno Roberto Maroni in una lettera aperta pubblicata dal “Corriere della sera”, in cui, tra l’altro, esprime “fastidio” per le “ingiuste critiche” rivolte alla Questura di Milano nella vicenda Ruby, “perquisizioni comprese”. (Adnkronos)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.