BRUNETTA:STATALI IN PENSIONE CON 40 ANNI NON EFFETTIVI

Norma verrà reintrodotta in parlamento. Roma, 6 lug. – Per andare in pensione nel settore della pubblica amministrazione occorreranno 40 anni di contributi, contando anche l’eventuale contribuzione figurativa come i riscatti della laurea o del periodo di leva. Lo ha annunciato il ministro della Funzione publica Renato Brunetta spiegando che la norma sarà reintrodotta in sede di conversione del decreto legge manovra dopo essere stata eliminata con la pubblicazione dello stesso decreto in Gazzetta ufficiale. “Il tema esiste – ha detto Brunetta a Radio 24 – e credo che ci sarà una reintroduzione in sede di conversione del decreto”. Serve – ha spiegato Brunetta – a svecchiare la pubblica amministrazione.

Nella prima versione del decreto infatti, la norma prevedeva che i 40 anni non fossero di contribuzione effettiva ma si potesse anche contare il riscatto di anni come la laurea o il servizio militare. Questo consentirebbe la possibilità di pensionare un maggior numero di persone, accelerando il turn over. Nella versione in Gazzetta la norma non c’è più e quindi si torna al computo della sola contribuzione effettiva. (Apcom)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.