Afghanistan, rientro salme, Libero contro Napolitano.La Russa:Bugie

napolitano-larussa

Il ministro: Polemica inutile e offensiva. Roma, 19 set. – “Napolitano fa aspettare i morti”: l’attacco al Capo dello Stato è l’apertura di ‘Libero’ di oggi che provoca subito una pioggia di smentite dallo Stato maggiore della Difesa e dal ministro stesso.

Il quotidiano sostiene che per attendere il rientro del presidente della Repubblica dal Giappone è stato rinviato il ritorno delle salme dei sei militari uccisi a Kabul. A stretto giro di posta Ignazio La Russa sostiene che la notizia “è destituita di ogni fondamento” e che si tratta di una polemica “gratuita e offensiva” verso Napolitano.In un editoriale intitolato ‘Non scusiamo il ritardo’ il direttore di ‘Libero’ Maurizio Belpietro spiega che “nel momento di cordoglio che ci ha coinvolti tutti quanti non ci piace la notizia che ci è giunta ieri in redazione di un rinvio del ritorno in patria delle salme dei nostri soldati”. Belpietro cita “fonti militari” secondo le quali “si è preferito spostare l’arrivo delle salme a domenica probabilmente per aspettare il ritorno dal Giappone di Giorgio Napolitano e consentire al capo dello Stato di accogliere adeguatamente le bare”.”Sappiamo – attacca il direttore – che ora troveranno una giustificazione qualsiasi per evitare al Quirinale una brutta figura… Sapere che si è ritardato il ritorno dei morti per far con comodo ritornare i vivi ci pare intollerabile”. La Russa da parte sua chiarisce che “sin dall’immediatezza del tragico avvenimento è stato ipotizzato dalle Forze armate un rientro delle salme tra domenica e lunedì, tenendo conto dei tempi necessari per tutti gli adempimenti del caso”. Nessun rinvio, dunque, ma semmai un’accelerazione “su mia richiesta – ribatte il ministro – per consentire i funerali già nella giornata di lunedì”. Ed esprime “totale e deferente solidarietà” al Capo dello Stato. (Apcom)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.