Afghanistan, Napolitano: l’opposizione ha dato un importante sostegno

napolitano4Roma, 28 set – Il “larghissimo sostegno dell’opinione pubblica e delle forze politiche all’impegno di militari italiani in missioni di pace all’estero”, condiviso dalle “forze fondamentali dell’opposizione” è “un dato rilevante

e importante, che non può essere scalfito da episodi di becera e indegna contestazione ai quali non può essere attribuito alcun peso e rilievo effettivo”. Ad affermarlo è il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, a seguito delle affermazioni fatte ieri dal premier Silvio Berlusconi (“Si vergogni l’opposizione che inneggia a -6 – aveva detto il premier alludendo alle scritte oltraggiose comparse sui muri di Milano sui sei parà rimasti uccisi nell’attentato di Kabul -. Un’opposizione che brucia in piazza le sagome dei nostri soldati, che inneggia a -6 è inaccettabile.
Vergogna, vergogna, vergogna”, ha urlato durante il discorso di chiusura della festa del Pdl a Milano). Napolitano, relativamente alla posizione espressa da Pier Ferdinando Casini, che gli aveva chiesto di “ristabilire la verità dei fatti” sul sostegno bipartisan alla missione, afferma: “All’onorevole Casini posso confermare che nei miei, anche recenti, incontri con Capi di Stato e di governo e con rappresentanti della comunità internazionale, ho sempre messo in luce l’importanza del larghissimo sostegno dell’opinione pubblica e delle forze politiche all’impegno di militari italiani in missioni di pace all’estero”.

“Questo sostegno, di cui sono state parte integrante le forze fondamentali dell’opposizione, anche in occasione di importanti votazioni in Parlamento, si è tradotto – ha proseguito il capo dello Stato – in generale commosso e rispettoso omaggio, da ultimo, ai sei nostri caduti in Afganistan e in affettuosa, solidale vicinanza alle loro famiglie”. “E’ questo – ha sottolineato – un titolo di vanto per l’Italia, che ho sempre prospettato ai miei interlocutori stranieri, in piena sintonia con i responsabili della politica estera del governo partecipanti agli incontri da me tenuti. E si tratta di un dato rilevante e importante, che non può essere scalfito da episodi di becera e indegna contestazione ai quali – ha concluso Napolitano – non può essere attribuito alcun peso e rilievo effettivo”. “Ringrazio il Capo dello Stato per la sensibilità con la quale ha voluto sottolineare l’unità di tutte le forze politiche nel sostenere i militari italiani impegnati in Afghanistan e nelle altre missioni di pace internazionali” ha commentato Pierferdinando Casini, leader dell’Udc. “Ancora una volta – ha proseguito Casini – Napolitano si è fatto carico di rappresentare il Paese nella sua totalità, con grande senso dello Stato e rispetto della verità”. “Nessuna polemica politica può occultare il limpido comportamento tenuto dall’opposizione in questa circostanza. Chi ha maggiori responsabilità di governo – ha concluso – dovrebbe essere il primo a riconoscerlo”. Anche il capogruppo del Pd al Senato, Anna Finocchiaro, ha espresso soddisfazione per le parole pronunciate da Napolitano: “Dal presidente della Repubblica sono venute questa mattina parole di grande saggezza ed equilibrio sul sostegno che ‘le forze fondamentali dell’opposizione’ danno alle nostre missioni di pace all’estero. Si tratta di parole nette e molto significative che non possono essere travisate da nessuno e che dovrebbero far vergognare Berlusconi per le sue esternazioni di ieri. E’ inutile – ha concluso la senatrice – che qualcuno nel Pdl cerchi ora di mettere una pezza: di fronte alle parole del capo dello Stato il silenzio del Pdl è la miglior cosa”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.