AFGHANISTAN, MORTE CAPORALMAGGIORE DI LISIO: PAGLIA (PDL), MILITARE SI TROVAVA “IN RALLA”

ralla1MA FONTI MILITARI NON CONFERMANO. Roma, 14 lug – Le indiscrezioni che erano state comunicate a GrNet.it  sembrano essere state purtroppo confermate. “Il mezzo coinvolto e’ un ‘Lince’, dotato di forte resistenza ma “e’ stato colpito l’uomo in ‘ralla'”, ossia il militare alla mitragliatrice e quindi piu’ esposto.

Lo dice all’ADNKRONOS il deputato del Pdl Gianfranco Paglia, medaglia d’oro al Valor militare, dopo l’attacco in Afghanistan costato la vita al caporalmaggiore Alessandro Di Lisio.

La notizia però non è confermata dal Maggiore Amoriello, portavoce del comando italiano a Herat, raggiunto telefonicamente da GrNet.it. Nel confermare che lo stato di salute dei tre militari risulta essere stazionario e che “non sono in pericolo di vita”, ci comunica anche che, allo stato attuale, “sono in corso le verifiche per stabilire l’esatta dinamica dell’attentato”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.