Usa, vittoria per militari gay: tribunale dichiara incostituzionale il veto delle Forze armate

militare_gay2Los Angeles, 10 set – Il divieto ai militari statunitensi di rivelare la propria omosessualità è incostituzionale, perchè viola la libertà di espressione e il diritto a un trattamento equo. Lo ha stabilito un tribunale federale della California. “La legge don’t ask, don’t tell (non chiedere, non dire, n.d.r.) viola manifestamente i diritti costituzionali” dei militari omosessuali, ha scritto il giudice federale della California Virginia Phillips nella sua decisione. La legge permette ai gay di prestare servizio nelle forze armate Usa, purchè non rivelino il loro orientamento sessuale, pena l’espulsione.

“Il ricorrente – ha scritto il giudice – ha diritto a una dichiarazione giudiziaria in questo senso e ad una ingiunzione permanente che impedisca l’applicazione della legge”. La decisione è la maggiore azione legale contro la legge che da anni suscita polemiche e che il governo di Barack Obama si è attivato per cambiare. Lo scorso febbraio il Pentagono aveva annunciato di voler cambiare la legge, che era stata promulgata nel 1993 durante la presidenza di Bill Clinton. ico_commenti Commenta

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.