Usa: polemica su videogioco dell’Electronic Arts. Puoi fare il talebano ed uccidere soldati americani

screen1.preview

New York, 23 ago – L’ultimo videogioco della fortunata serie della Electronic Arts, Medal of Honor, è ambientato in Afghanistan e, nella modalità multi-player, consente agli utenti di diventare talebani e uccidere soldati americani. Stando al sito CrunchGear, il gioco, che sarà distribuito a partire dal 12 ottobre, sta ricevendo critiche da diverse parti. EA ha imparato che il detto “non ti piace? Non comprarlo” non si applica in faccende che riguardano l’esercito americano. Su Fox News la settimana scorsa è stata trasmessa la critica di una madre, “la guerra non è un gioco. Non è giusto che famiglie che mohhhhhhstanno seppellendo i propri figli debbano sentire gli spari provenienti dagli XBox.” Perfino gli inglesi, nonostante l’assenza di soldati britannici da Medal of Honor, sono turbati. Il ministro della difesa inglese, Liam Fox, ha indirizzato un appello ai rivenditori chiedendo di boicottare videogiochi “sicuramente anti-inglesi”. Il governo britannico ha immediatamente preso le distanze dalla affermazioni di Fox. Rimane il fatto che due mesi prima della distribuzione del gioco, EA deve già preparare la propria difesa. In un anno in cui hanno luogo le elezioni di metà mandato negli Usa, si può essere certi che il tema del videogioco offensivo sarà cavalcato in campagna elettorale. (Apcom)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.