Uranio: per Sardigna Natzione la Sardegna è la Mururoa italiana

Cagliari, 4 gen – ”La verità è scomoda, ma non si può più nascondere, la Sardegna è la Mururoa italiana. Lo stato italiano, come quello francese nell’atollo della Polinesia, con le guerre simulate, sperimenta in Sardegna armi ed esplosivi che uccidono anche indirettamente”. Lo ha dichiarato il coordinatore nazionale del movimento indipendentista Sardigna Natzione, Bustianu Cumpostu. ”E’ quasi una strage tra i pastori che stanziano a Quirra, gli abitanti dei paesi vicini e i militari che lavorano nel Poligono. Alla commemorazione dei caduti nelle guerre vere, presto in Sardegna dovremo aggiungere quella dei caduti nelle guerre simulate”, afferma Cumpostu, commentando i risultati di uno studio su tutti gli allevamenti di bestiame dell’area attorno al Poligono di Quirra condotto dalle Asl di Lanusei e Cagliari secondo la quale il 65% dei pastori si è ammalato di leucemia e molti animali sono nati deformi.

”La situazione – prosegue il leader indipendentista – non è molto diversa nel poligono di Teulada che noi indipendentisti nel 2005 siamo andati a verificare di persona, con un blitz via mare per il quale saremo presto chiamati a processo”. ”Ci chiediamo, quanto ci è costata finora e quanto ci costerà ancora questa servitù di sudditanza? I pochi salari ed i miseri risarcimenti promessi – conclude il coordinatore di Sardigna Natzione – sono paragonabili ai costi umani subiti dalle popolazioni ed ai costi ambientali subiti dal territorio?”. (ANSA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.