Truffe: in un albergo i carabinieri scoprono “fabbricanti” di documenti falsi

documenti-falsiRoma, 28 dic. – Due cittadini eritrei, di 39 e 62 anni, sono stati arrestati dai Carabinieri della Stazione Roma Porta Cavalleggeri per possesso e fabbricazione di documenti falsi. I due, fermati a Termini nel corso di un controllo, sono stati trovati in possesso di una carta d’identità contraffatta, alcune foto-tessere di altri soggetti e un certificato di assicurazione alterato. A quel punto i Carabinieri si sono insospettiti e hanno deciso di approfondire i controlli. All’interno della camera di un hotel, dove uno dei due arrestati era domiciliato, nei pressi della Stazione Termini, i militari hanno scoperto quella che sembra essere una vera e propria centrale della contraffazione/creazione di ogni tipo di documento.

Sono stati infatti recuperati e sequestrati carte di identità false; adesivi con lo stemma della Repubblica; timbri di varie forme e dimensioni, del tipo in uso alla polizia di frontiera, risultati falsi, vari timbri di Questure italiane, comuni e ambasciate; fogli di passaporto; documenti vari nel campo sanitario; certificati di matrimonio; certificati di nascita; permessi di soggiorno; titoli di viaggio per stranieri; lettere varie per gli uffici visti di alcune ambasciate; altri vari certificati anagrafici; copie di buste paga; 374 foto tessere di persone diverse; timbri data; taglierini; tamponi per inchiostro; documentazione bancaria varia; centinaia di fotocopie di documenti di vario genere. Gli arrestati sono stati condotti in carcere, a Regina Coeli. (AGI)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.