Storia: è morto Michael Burn, l’eroe di guerra dell’operazione Chariot

michael-burnAveva 97 anni, diresse il raid inglese contro la base nazista di Saint Nazaire. Londra, 7 set – Il giornalista e scrittore britannico Michael Burn, eroe della seconda guerra mondiale, artefice del successo dell’Operazione Chariot per sabotare una base militare nazista sulla costa atlantica francese, è morto nella sua casa di Porthmadog, in Galles, all’età di 97 anni. Burn, che nel dopoguerra ha lavorato per il quotidiano londinese ”The Times”, ha scritto numerosi libri, compresi quattro romanzi e sei raccolte di poesie. Nel 1942 Burn fu l’ufficiale che diresse il raid inglese contro l’avamposto nazista di Saint Nazaire, in Francia. La spedizione britannica nella notte tra il 27 e il 28 marzo cercò di cambiare il corso della ”Battaglia dell’Atlantico” attaccando il porto fortificato. La base di sommergibili di Saint Nazaire fu accerchiata dalle forze inglesi, riuscendo a causare gravi danni alla chiusa del bacino di carenaggio, lanciando contro di esso il cacciatorpediniere Campbeltown. L’incursione, che non raggiunse tuttavia tutti gli obiettivi prefissati, costò numerose e gravi perdite agli inglesi. Burn fu catturato dai nazisti e spedito in Germania nella prigione di Colditz, dove rimase fino all’aprile del 1945. Nel luglio del 1945 pubblicò un lungo memoriale sulla sua prigionia a Colditz e poi venne assunto dal giornale. Per il suo eroismo venne insignito della croce di guerra. Nel 2003 ha pubblicato l’autobiografia ”Turned Towards the Sun” che è stata appena sceneggiata per girarne un film.

Prima della guerra Burn si mostrò interessato al nazionalsocialismo e nel settembre 1935 in Germania incontrò, durante un raduno del partito nazista, Adolf Hitler che gli firmò con dedica una copia della sua autobiografia ”Mein Kampf”. Più tardi, Burn ammise, in un libro, di aver provato simpatia per Hitler perchè ”accecato dall’intensa organizzazione del suo partito che sembrava aver fatto nascere una nuova Germania”. L’infatuazione per Hitler durò comunque poco e terminò dopo un viaggio a Dachau, il primo campo di concentramento creato dai nazisti. Burn entrò nell’esercito inglese nel 1937 e allo scoppio della guerra fu assegnato allo Special Service Brigade, dove poi capitanò un commando, lo stesso che più tardi fu impiegato per l’Operazione Chariot del marzo 1942. (Adnkronos)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.