Sardegna: interrogazione del PD sui radar costieri di profondità

radar004Cagliari, 16 mag. – I consiglieri regionali del Pd Gianvalerio Sanna e Antonio Solinas hanno presentato stamani una interrogazione sulla profilerazione dei radar di profondità per la sorveglianza delle coste della Sardegna, nella quale si evidenzia che si è dato avvio all’istallazione di un radar sormontato da un traliccio di oltre dodici metri a Ischia Ruggia, una località del Comune di Tresnuraghes (Or), di elevato valore ambientale e paesaggistico. ” Ancora una volta – affermano – si registra l’ennesima occupazione militare del territorio sardo, già notevolmente gravato da servitù militari, in dispregio sia di alcuna attività concertativa con l’amministrazione comunale interessata , sia degli interessi della comunità locale che sono rivolti allo sviluppo del turismo che in questa parte del territorio regionale riveste una rilevante importanza”.

Sanna e Solinas chiedono al Presidente della Regione, all’Assessore all’Ambiente e a quello degli Enti Locali se sono state accertate e sussistono tutte le dovute garanzie sui pericoli di inquinamento elettromagnetico per la popolazione e per l’intera zona circostante il sito dell’intervento militare. Nei giorni scorsi anche il sindaco di Sassari Gianfranco Ganau ha scritto ai ministri dell’ambiente e delle infrastrutture e al Presidente della Regione sarda per chiedere di non installare un radar costiero nella borgata dell’Argentiera della Nurra. Altri radar dovrebbero essere installati, tutti sulla costa occidentale della Sardegna, a Fluminimaggiore e Sant’Antioco. (Adnkronos)

{nicedonate:http://www.grnet.it/donpay.gif||}

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.