Retribuzioni, Istat: a dicembre incremento nullo delle retribuzioni orarie per il comparto Sicurezza e Difesa

istat298Roma, 1 feb – Retribuzioni in crescita in Italia. Nel mese di dicembre 2009 – secondo i dati dell’Istat – l’indice delle retribuzioni orarie contrattuali, ha presentato un incremento dello 0,1 per cento rispetto al mese precedente e del 2,8 per cento rispetto a dicembre 2008. Nella media del 2009 si è registrato un aumento, rispetto all’anno precedente, del 3,0 per cento. L’incremento congiunturale dello 0,1 per cento dell’indice delle retribuzioni è il risultato dei miglioramenti economici previsti in sei contratti. Nel mese di dicembre, a fronte di un aumento tendenziale medio del 2,8 per cento, gli incrementi più elevati si registrano per: acqua e servizi di smaltimento rifiuti e metalmeccanica (entrambi 4,2 per cento), alimentari bevande e tabacco (4,0 per cento), tessili, abbigliamento e lavorazioni pelli (3,9 per cento). Aumenti più contenuti riguardano: trasporti, servizi postali e attività connesse (1,4 per cento), agricoltura (1,6 per cento), pubblici esercizi e alberghi (1,8 per cento) ed edilizia (2,0 per cento). La variazione dell’indice delle retribuzioni orarie è nulla per i contratti telecomunicazioni, militari-difesa, forze dell’ordine e attività dei vigili del fuoco. Nella media del 2009, l’indice orario delle retribuzioni contrattuali registra una crescita, rispetto alla media del 2008, del 3,0 per cento. Aumenti annui delle retribuzioni contrattuali orarie significativamente superiori alla media si osservano nei seguenti comparti: acqua e servizi di smaltimento rifiuti (5,0 per cento), edilizia e legno carta e stampa (entrambi 4,0 per cento), commercio (3,9 per cento) e altri servizi privati (3,8 per cento). Gli incrementi più contenuti si osservano, invece, nei comparti: trasporti, servizi postali e attività connesse (1,2 per cento), telecomunicazioni (1,1 per cento), militari-difesa (0,3 per cento) e forze dell’ordine (0,2 per cento). (Asca)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.