Referendum: Carabinieri e GdF arrestano segretaria di seggio. Aveva sottratto delle schede elettorali

schedeelettorali6Roma, 13 giu – Nella prima mattinata odierna, i carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato Anna Maria Carmela Caporale, di 54 anni, residente a Montauro, poichè sorpresa in possesso di 18 schede di voto delle consultazioni referendarie, mentre tentava di allontanarsi dal seggio elettorale ove svolgeva la funzione di segretaria. La vicenda prende il via all’apertura del seggio elettorale di Montauro Scalo – 2ª Sezione, allorchè il presidente del seggio riscontrava la mancanza di diverse schede elettorali, e avviati dei controlli numerici più dettagliati unitamente agli scrutatori, veniva notato il comportamento anomalo della segretaria del seggio.

Contestualmente venivano scorte all’ interno della borsa della stessa alcune schede di voto, e a questo punto la Caporale, sempre più nervosa, tentava di abbandonare la sezione. Venivano così allertati i militari della Guardia di Finanza in servizio di vigilanza fissa presso il seggio, i quali invitavano la donna a rimanere all’interno del seggio; a questo punto questa estraeva dalla sua borsa quattro schede elettorali già vidimate tentando invano di disfarsene. Tali schede venivano subito recuperate dai militari della Guardia di Finanza che richiedevano l’intervento dei carabinieri della stazione di Gasperina, che si portavano immediatamente al seggio unitamente a personale femminile della Compagnia di Soverato.

Si procedeva, pertanto, a perquisizione personale della Caporale, ed all’interno della sua borsa venivano rinvenute ulteriori 14 schede non vidimate. La donna è ora agli arresti domiciliari, in attesa del giudizio per direttissima che si terrà domani mattina presso il tribunale di Catanzaro. (ANSA)

{nicedonate:http://www.grnet.it/donpay.gif||}

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.