Natale: militari italiani a Sarajevo, tradizione e solidarietà

butmirRoma, 25 dic – I militari italiani, impegnati nell’ambito della missione Eufor Althea e della Nato in Bosnia Erzegovina, hanno festeggiato il Natale nella base di Butmir, nei pressi di Sarajevo tra tradizione e solidarieta’. Alla presenza del Comandante del Contingente Nazionale Carabinieri, Colonnello Vincenzo Costantini e del Comandante del Contingente Nazionale Esercito, Tenente Colonnello Giovanni Petrocelli e’ stata celebrata la messa della veglia di Natale. La cappella era gremita di militari di tutte le Forze Armate Italiane, oltre ai rappresentanti militari di molte nazioni che partecipano alla missione EUFOR in Bosnia Erzegovina. Il Comandante della Integrated Police Unit, Colonnello Jose’ Martin Santiago della Guardia Civil spagnola ha festeggiato il Natale insieme agli italiani, erano presenti anche militari francesi, spagnoli, slovacchi ed austriaci. La funzione, officiata dal Cappellano Militare, don Pasquale Moscarelli e’ stata animata dal coro formato da giovani studenti e lavoratori di Sarajevo e dai nostri militari che hanno intonato i tradizionali canti natalizi. Durante l’omelia don Pasquale ha ricordato che essere militari, durante le missioni all’estero, puo’ e deve diventare un testimoniare il nostro essere operatori di pace, di quella pace che gli angeli durante la Santa Notte hanno cantato. Nella mattina del 24, invece, i militari avevano distribuito doni e aiuti umanitari all’orfanotrofio STATALE di Sarajevo, uno dei piu’ bisognosi della citta’. I materiali sono giunti dall’Italia grazie all’Associazione Servi dei Poveri di Varese ed alla generosita’ dei donatori. (ANSA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.