Nasce think tank per un nuovo pensiero strategico italiano

istituto-machiavelliL’Istituto Machiavelli punta sull’indipendenza per un approccio globale. Roma, 13 dic – E’ nato oggi a Roma l’Istituto italiano di Studi Strategici “Niccolò Machiavelli”. ”Rivelato”, come descritto dagli stessi fondatori durante la presentazione all’evento inaugurale oggi presso l’Hotel Majestic in via Veneto a Roma, l’Istituto vede la luce dopo un anno di lavoro da parte di un’equipe di esperti e studiosi: nasce dall’iniziativa di un gruppo internazionale di personalità del mondo economico, accademico ed istituzionale, civile e militare per contribire alla rinascita del pensiero strategico italiano e offrire un riferimento di altissimo livello con un ”approccio globale”.

ammiraglio_dedonno2Ammiraglio Marcello De DonnoQuello che l’Istituto propone, ha spiegato il suo presidente, l’ammiraglio Marcello De Donno è un ”confronto sui contenuti reali che vengono studiati, definiti, delineati, per trarne indicazioni in un esame comparato”. A partire dal suo sito Internet, anche questo illustrato oggi per la prima volta ad un parterre di addetti ai lavori, che è di per sè una piattaforma di studio e confronto, con un dipartimento di ricerca già attivo, un occhio vigile sui media e per i media e, in fase di costituzione anche una “Scuola di strategie globali”. Caratteristica irrinunciabile del think-tank è la sua ”totale indipendenza”, ha sottolineato inoltre il direttore Francesco D’arrigo ”è assolutamente autofinanziato, al momento dai soci fondatori”. E, in questa chiave, autonomamente o in collaborazione con istituzioni, organizzazioni ed aziende nazionali ed estere, realizza studi e analisi strategiche, organizza briefinq, seminari e workshop. Punta di diamante della sua attività saranno i “forum strategici” periodici con il contributo di ospiti tra i più qualificati sul panorama italiano ed internazionale. (ANSA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.