Morte di Melania Rea, indagato per omicidio il marito, Caporalmaggiore Parolisi

salvatore-parolisiRoma, 21 giu – Salvatore Parolisi, il marito di Melania Rea, la ventinovenne di Somma Vesuviana scomparsa il 18 aprile a Colle San Marco, vicino Ascoli Piceno e ritrovata morta due giorni dopo nei boschi del Teramano, è indagato per omicidio volontario. Lo apprende l’ANSA da fonti qualificate.
L’avviso di garanzia è stato notificato stamani a Parolisi in Campania, dove il caporalmaggiore si trova in licenza. L’uomo, che al momento resta a piede libero, verrà interrogato venerdì prossimo ad Ascoli Piceno. La notizia dell’iscrizione nel registro degli indagati è stata confermata dal procuratore della Repubblica di Ascoli Piceno Michele Renzo.

Parolisi è caporalmaggiore dell’esercito, istruttore delle reclute del 235/o Rav Piceno e in queste ultime settimane si è sottratto ai media chiedendo tranquillità per se stesso e per la figlia. L’amico di Salvatore, Raffaele Paciolla, l’agente di custodia che lo aiutò a cercare Melania subito dopo la scomparsa da San Marco, ha smentito di aver auto un colloquio chiarificatore con il caporalmaggiore, dopo le dichiarazioni contrastanti rese agli investigatori: «Avrei avuto piacere di parlargli, ma non c’è stata l’occasione, non ci siamo neppure incrociati – aveva sostenuto ai primi di giugno – So solo che è stato a Folignano perchè ho visto l’auto parcheggiata nello spazio condominiale». «Non l’ho cercato, non mi è sembrato il caso, ma ribadisco che non ho litigato con lui. Se me lo chiedesse ci parlerei volentieri».

{nicedonate:http://www.grnet.it/donpay.gif||}

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.