Manovra correttiva, Maroni: blocco contratti non riguarda i poliziotti

maroni_cameraDal blocco dei contratti escluso anche il comparto Difesa. Roma, 27 mag – Il Ministro Maroni recepisce le richieste del COISP: il blocco dei contratti stabilito con la manovra finanziaria non riguarda i poliziotti. “Durante l’incontro tenutosi il 25 scorso con il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta, il Ministro dell’Economia Tremonti, il Ministro dell’Interno Maroni e gli altri Ministri del personale del Comparto Sicurezza e Difesa, finalizzato all’illustrazione della manovra finanziaria – esordisce Franco Maccari, leader del Sindacato Indipendente di Polizia COISP – avevamo chiesto a chiare lettere, assieme agli altri Sindacati, che le risorse assegnate per i contratti del personale di Polizia venissero risparmiate dalla finanziaria, proprio in virtù della specificità del nostro lavoro che non ci rende assolutamente uguali al restante pubblico impiego”.

“Parimenti – continua Maccari – avevamo evidenziato la necessità che si proseguisse sulla strada del riordino delle carriere e sull’apertura della previdenza complementare, non ritenendo giusto che coloro che sono chiamati anche a sacrificare la propria vita per il Paese e per la sicurezza degli altri cittadini, venissero anche costretti a ristrettezze economiche oltre quelle che peraltro stanno soffrendo essendo già il loro stipendio per nulla adeguato ai rischi che devono correre”.

“Che il Ministro Maroni abbia fatto proprie le richieste del Sindacato e, come ha rappresentato oggi durante il question time alla Camera dei Deputati, le ha fatte condividere dal Consiglio dei Ministri chiamato a varare la manovra economico-finanziaria, ci allieta considerevolmente, e ci testimonia ancora una volta – continua Maccari – che il nostro Ministro è sicuramente un valido interlocutore delle esigenze dei poliziotti”.

Il blocco dei contratti disposto dalla finanziaria sembra quindi non includere i poliziotti ed il restante personale del Comparto Sicurezza e Difesa, in ragione proprio della specificità delle loro funzioni. “Attendiamo di poter leggere il testo della manovra – conclude il Segretario Generale del COISP – auspicando che nessuno smentisca le favorevoli affermazioni del nostro Ministro e che la specificità del lavoro dei poliziotti li abbia esclusi anche dalle altre misure di risparmio adottate per far fronte alla crisi che attanaglia il Paese”.

Scarica il video

maroni_camera

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.